A2-Fase ad orologio- L’anteprima della gara Scafati vs Cantù

Al palaMangano la Givova Scafati affronta l’Acqua San Bernardo Cantù in una sfida che quasi sicuramente definita i due gironi dei playoff

Capitan Rossato

Capitan Rossato

© foto di Foto Givova Scafati

Domenica sera, la Givova Scafaticapolista del girone rosso, gioca la sua ultima gara casalinga di questa fase ad orologio ed affronta,l’Acqua San Bernando Cantù. Agli scafatesi poi resteranno da giocare solo le due gare esterne cioè, il recupero con Capo d’Orlano e la sfida finale con Orzinuovi.
Gli avversari della Givovain queste prime due gare, hanno una vittoria ed una sconfitta: mercoledì sera hanno vinto in casa, contro Chiusidi 76-68 mentre nella prima giornata hanno clamorosamente perso a Fabriano di 74-73.

Bisogna comunque ricordare che i canturini hanno giocato tutte e due queste gare senza l’americano tutti che ha una lesione muscolare che lo terrà fuori per tutta questa fase ad orologio. Nonostante ciò, i canturini riescono la seconda posizione in classifica e insieme a Udine ed agli scafatesi della Givovapuntano a giocarsi la promozione in serie UN.
il presidente, Roberto Allievi e il GM, Alessandro Santoro, quest’estate, hanno messo su una ottima squadra costruita per una veloce risalita. Sono partiti ingaggiando allenatore Marco Sodini (uno che mangia pane e basket) a cui hanno affidato un roster di grande livello. Basta ricordare che i brianzo nonostante abbiano dovuto sostituire l’americano Roberto Johnson (e lì quasi 20 punti a gara) perché non ha voluto vaccinarsi, e hanno giocato quasi tutta la stagione senza l’ex scafatese, Sergio (un giocatore veramente importante che qualsiasi allenatore vorrebbe per la sua duttilità sia difensiva che offensive), fornisce la seconda posizione alle spalle della corazzata Udine. I giocatori più importanti della squadra canturina sono briangiocatore lì 15 punti a gara, come l’infortunato Allen Stefanelli altro giocatore in doppia cifra (10.9 punti per lui ) poi c’è Lorenzo Bucarelliun predestinato che però non è riuscito a spiccare il volo per palcoscenici più importanti che comunque resta sempre un ottimo giocatore per la categoria, iI centro camerunense, di scuola italiana, Bayehpoi c’è capitan Matteo Da Ros, l’ala Nicolic , Severini e l’ex centro della nazionale, cusino che a dispetto dei suoi 37 anni, si fa ancora valere.
Anche la Givova Scafati ha un roster invidiabile con tanti buoni giocatori, proprio vieni Cantù, senza nessuna stella. Hanno tre giocatori in doppia cifra : capitan Rossato ( 14 ) e gli americani Clarke ( 14) e Daniele (10.7) e una schiera di giocatori di sicuro rendimento che hanno sempre fatto bene nelle squadre in cui hanno militato.

Durante questa “fase ad orologio”, fino ad oggi, gli scafatesi hanno giocato una sola gara, quella in casa, contro Pistoiala squadra che occupa il terzo posto nella classifica nel girone verde, ed hanno vinto per 82-71. In quella gara, dopo i primi due quarti molto sofferti, gli scafatesi innestarono le marce alte e portarono a casa una vittoria che ha ulteriormente consolidato la loro prima posizione in classifica.

Le due squadre hanno il migliore attacco del loro girone : nel girone verde, Cantù benedire 83.1 punta una gara mentre Scafati ha segnato una media di 82.6 punti a gara nel girone rosso. se Cantù vince di pochi decimali il confronto in quanto a punti segnati, Scafati vince ampiamente quello dei punti lasciati agli avversari con 69.9 punti a gara contro i 76.3 dei canturini.

Si preannuncia davvero una gara molto combattuta, a noi quindi non resta che leggere cosa hanno detto i responsabili dell’area tecnica delle due squadre per farci un quadro più preciso della situazione.

Queste sono le parole dell’allenatore scafatese, Alessandro Rossi : < Quando si entra in clima partita, si ha solo voglia di giocare, per cui non abbiamo accolto di buon grado il rinvio della sfida di Capo d'Orlando. Ora però siamo già concentrati e pronti ad affrontare Cantù, una squadra di primissima fascia, che abbiamo già affrontato in Coppa Italia. Sarà una bella battaglia, perché entrambe le squadre hanno i rispettivi obiettivi ancora da raggiungere: noi il primo posto, loro il secondo. Sarà una partita dal tenore agonistico importante. Servirà una gara di impatto fisico e mentale di alto livello, al di là della probabile assenza di Allen, perché Cantù ha un organico ampio e costruito per vincere. La sfida di Coppa Italia ci ha insegnato che Cantù è una squadra che non molla, nemmeno di fronte alle difficoltà, ma spero che da quella sfida abbiamo tratto gli insegnamenti giusti. Chiamiamo ora a raccogliere i nostri tifosi, che devono continuare a stare vicino ad una squadra che lottando, perché nei momenti difficili che avremo bisogno del calore dei nostri sostenitori >.

Queste invece le parole dell’allenatore ospite, Marco Sodini : < Giocare una partita tosta come quella disputata in casa contro Chiusi, dove non siamo stati perfetti, ma abbiamo quantomeno ritrovato lo spirito persona nella gara con Fabriano, ci serve ad affrontare un minimo di serenità in più la trasferta di Scafati. Trasferta con una squadra, la Givova, che occupa meritatamente il primo posto dell'altro girone e che continua a fornire prestazioni di alto livello in virtù di un roster, messo insieme dal patron Longobardi, dal telaio davvero importante. È un'avversaria che abbiamo già affrontato in Coppa Italia e contro la quale, peraltro, abbiamo giocato una buonissima partita. L'intenzione sarà quella di ritrovare un minimo della nostra fluidità, cercando anche di praticare la miglior pallacanestro possibile, sopperendo anche alle nostre mancanze dal punto di vista fisico per via di una condition non certo eccellente, che ci trasciniamo da un po' di tempo a questa parte. Tuttavia, sono chiamati a fornire una prestazione anche lontano da Cantù. Andiamo quindi a Scafati con la consapevolezza di doverci ancora il secondo posto in stagione regolare, che ci garantirebbe, una volta acquisito con certezza matematica, affrontare i playoff con un vantaggio di almeno due turni su tre per il fattore campo. L'obiettivo dichiarato per domenica è giocare una partita che ci consenta di fare passi in avanti, anche rispetto all'ultima gara giocata contro Chiusi > .

Ex in campo: nelle due compagini compaiono due ex ( Sergio e Raucci) ma quasi sicuramente non ne nessuno vedremo in campo.

inferenza: Sergio e tutti staranno ancora fuori mentre potrebbe non recuperare lo scafatese De Laurentis.

Media ed iniziativa: La partita sarà trasmessa, in diretta streaming video su internet della Lega Nazionale Pallacanestro (tramite il servizio “LNP Pass”). Sulla pagina Facebook ufficiale e in diretta sui canali social, Telegram, Instagram e Twitter ci saranno aggiornamenti in tempo reale.

Inoltre è possibile assistere con il video della gara in differita su TV Oggi (canale 71 sul digitale terrestre) nei giorni di martedì (ore 21.00) e di mercoledì (ore 15:00).

Arbitri: Valerio Salustri i Rom, Marco Rudellat di Nuoro e Alessio D’Amato di Tivoli (RM).

Formazioni in campo al PalaMangano :

CESTINO GIVOVA SCAFATI : Mobio, Daniel, Parravicini, De Laurentiis, Ambrosin, Clarke, Rossato, Monaldi, Cucci, Ikangi. Alles. Alessandro Rossi.

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’ : Tarallo, Borsani, Stefanelli, Bryant, Nikolic, Boev, Da Ros, Bucarelli, Cusin, Bajehe, Allen (infortunato), Severini. Alles. Marco Sodini

Leave a Reply

Your email address will not be published.