A2 Playoff- Ravenna sfrutta il fattore campo, Torino battuta 84-71

LoraSì si porta sul 2-0 e diventa in discesa la serie, per gli uomini di Lotesoriere, che possono chiuderla già giovedì sera al Pala Gianni Asti. Adesso Casalone ha le due partite in casa per pareggiare il conto, ma servirà un’impresa Reale.

Austin Tilghman

Una vittoria in casa per l’OraSì guidata da Ravenna da coach Lotesoriere, brava a le partite giocate al PalaCattani davanti al pubblico amico, per indirizzare la serie dei quarti di questi playoff e pensare a pensare alle due forse trasferte torinesi che potrebbero il passaggio del turno. Se Torino non la sfanga in casa, giovedì sera sarà fuori.

Se nel secondo tempo Scott fa la sua parte (male nel primo), Davis sembra l’ombra di se stesso e non riesce mai ad incidere né a referto né in regia. Casalone le prova tutte e quando nel 3°quarto la zona sembrava potesse sortire gli effetti sperati, Ravenna trova l’energia per un nuovo allungo, questa volta definitiva e un Super Tilghman. Non bastano a Torino i 17 pt di capitan Alibegovic e le doppie cifre di Scott e De Vico.

Parte forte Torino con 2 triple di De Vico (2 falli) e la difesa attenta non permette soluzioni facili agli uomini di Lotesoriere – Il tempo di trovare la quadra e Ravenna, con Simioni (10 pt) e De Negri ristabilisce l’equilibrio a referto , tentando il mini allungo. Alibegovic vendita in cattedrale e Landi pareggia a quota 17 a 3:15 dalla sirena.

Qualche palla persa di troppo concessa a Ravenna nel finale e Torino si trova sotto alla prima sirena (23-19).

Confuso inizio di 2°quarto e penuria in attacco per l’americano Torinese Scott ancora fermo a 0/4 dal campo: ci pensa Pagani con unovo impatto dalla panchina e Cinciarini si iscrive al match come sa fare, say 4 punti consecutivi – Casalone decide di alzare i giri del motore in difesa, continua con la paga per le scarse percentuali dal perimetro degli ospiti di Ravenna. 34-28 a metà tempo.

Male gli americani della Reale Mutua, che non riescono ad incidere, rimanendo seduti qualche minuto. Denegri e Cinciarini, sempre loro, allungano prima della sirena e Ravenna avanti 42-35.

Sullivan e Tilghman apre le dance del 3°quarto per il massimo vantaggio ravennate (+12) – Casalone si mette a zona con buoni risultati (8:14 senza commettere falli…). Scott da qualche segno di vita, Davis ancora n.A metà tempo Ravenna ancora avanti 51-40. Torino continua a sparare a salve dalla distanza (3/12), anche se punto dopo punto, ritorna in partita. Time out mar lotteria a 3:19 dalla sirena con i suoi avanti 51-47la partita riaperta e un parziale di 0-9 da resettare. Tilghman legge meglio di altri la zona torinese che punisce con 9 punti consecutivi.

La tripla di Denegri, dopo l’ennesima palla persa ospite e la follia di Scott che commette fallo sul tiro dalla distanza di Benetti (3/3) consegnano ai posteri il quarto con Ravenna avanti 66-53.

Tilghman continua il suo show personale all’inizio dell’ultimo atto; il massimo vantaggio (+18) spiana la strada per un’altra vittoria targata OraSì. Casalone scegli un quintetto di “piccoli” che non producono gli effetti sperati. A 2:46 (75-63)dalla fine, la tripla di De Vico costringe Lotesoriere a chiamare il minuto di sospensione per spezzare il ritimo ospite.

75-59 a 4:13 dalla sirena finale: Torino hai bisogno di trovare punti in sequenza per tentare un arrivo quasi impossibile. 5°fallo di Denegri che torna in panca: ottima la prova per il classe ’98 di Tortona.

La tripla di Benetti e il canestro di Tilghman chiudono i giochi: Ravenna può festeggiare il doppio vantaggio e partire con la testa sgombra in vista della trasferta di giovedì a Torino.

Leave a Reply

Your email address will not be published.