ATP 500 Barcellona: Musetti cede uno Schwartzman, grande lotta con l’argentino più consistente

Lorenzo Musetti

Lorenzo Musetti non supera l’esame Schwartzman. Nella rivincita della battaglia andata in scena qualche giorno fa a Monte Carlo, l’azzurro cede 6-4 7-5 all’argentino sul rosso dell’ATP 500 di Barcellona. E stata anche oggi una grande lottain una giornata non facile per il forte vento che soprattutto nel secondo set imperversava sulla città catalana. Entrambi hanno fatto enorme fatica nei propri turni di servizio (ben 12 break complessivi!), tanto che alla fine la Differencea è venuta per la maggior consistenza di Schwartzman, meno falloso e più attento a giocare un tennis concreto nei momenti decisivi. Non una partita “bella”, tanti gli errori commessi. Le solite fiammate di qualità oggi non sono bastate a Musetti, incerto in alcune fasi delicate del match e soprattutto poco sostenuto dal servizio. Tropo poco per resistere agli assalti e pressione di Schwartzman.

E stata una battaglia “classica” da terra battuta. Pochi punti diretti col servizio, grandi rincorse, scambi discretamente arrotati cercando di allontanare il rivale dalla riga di fondo o spostarlo lateralmente per poi infilarlo nell’angolo scoperto. Purtroppo per Musetti, la consistenza e il ritmo di Schwartzman è stata superiore alla sua capacità di variare, cambiare ritmo e trovare soluzioni vincenti.
La partita è stata un continuo susseguirsi di break o grandi difficoltà nei turni di servizio, ma la sensazione che Lorenzo oggi non ce la facesse è arrivata sul 4 pari del primo set. Schwartzman ha giocato un gioco pessimo, ha commesso ben 3 doppi falli, ma nonostante quest’enorme vantaggio Musetti non è riuscito a strappare nemmeno una palla break. Inoltre nel secondo set, l’azzurro è stato avanti 3-1, ma nel sesto game non è riuscito a consolidare il suo vantaggio, con alcuni errori e selte non perfette.
Il match it stato lottato, spesso punto su punto, ma non si è deciso per qualche episodio. La risposta e la pressione di Schwartzman è stata complessivamente superiore alla qualità tecnica e variazioni di Musetti. Quando hai un tennis brillante come quello dell’azzurro, e prendi molti rischi nello scambio, non puoi saltare – nemmeno su terra battuta – da un servizio più efficace, continuo e pungente. Oggi Lorenzo non ha ricavato niente dalla battuta, tanto che ad uno sporadico Ace ha alzato le braccia al cielo, come dire “finalmente”. Contro un corridoio come Diego, abilissimo a rimettere tutto e pressare alla prima occasione, non puoi farcela se non hai un servizio migliore.
In altri Musetti oggi è stato assai altalenante col diritto. Questo è dirottato al termometro del suo tennis. Quando ha preso fiducia, ha lasciato correre il braccio velocità e profondità, è riuscito ad incidere, a fare la Difference sul rivale. Come era accaduto a Monte Carlo su Felix Auger-Aliassime, per non andare tanto lontani. Non sempre oggi è stato sciolto invece col diritto, spesso ha tirato corto, conservativo, e non solo per la posizione in campo ancora un po’ arretrata. Trovare continuità nella spinta col diritto è un altro passo avanti necessario per crescere. Vieni nell’attacco alla rete. È un’ottima tattica quella di venire avanti, per variazione e non cadere nel ritmo di uno Schwartzman, ma devi farlo con una palla d’approccio più ficcante, profonda o angolata, altrimenti ti esponi ad un rischio eccessivo che, come oggi, gli è costato punti importanti (vedi il match point).
Una sconfitta che ci sta, Schwartzman su terra battuta è un avversario ostico, per tutti. Ma sul piano tecnico e anche della costruzione del punto, ci si aspettava un Musetti diverso, più incisivo e meno falloso.

Marco Mazzoni

La Cronaca della Partita

Inizio complicato per l’azzurro, Diego scatta velocissimo con un parziale di 7 punti a 1. Sotto 0-40, Musetti salva le tre palle break consecutivi, ma capitola alla quarto. 2-0 Schwartzman. Finalmente entra in partita Lorenzo, spine col diritto, sposta l’argentino che sbaglia qualcosa. 15-30 e poi 15-40, due palle per il contro break. Scambio di ritmo, sbaglia Diego col diritto. Recupera il break Musetti, serve 1-2. Chiara la tattica dell’azzurro: palle cariche e profonde, per allontanare il rivale dalla riga di ed impedirgli il martellamento di fondo (suo marchio di ritmo), e magari sorprenderlo con la smorzata. Impatta 2 di Musetti. Lorenzo in questa fase ha ottenuto una posizione di campo piuttosto vicina alla riga soprattutto di fondo, è lui a condurre i ritmi dello scambio. Schwartzman è attento a non sbagliare e cerca il contro piede. Qualche bel tocco di Lorenzo, intensità di Diego. Quando Musetti lascia correre il diritto, riesce a spaccare lo scambio a suo favore, mentre la palla corta non gli porta grandi risultati, view la velocità dell’argentino. Un gran cross stretto col diritto vale a Diego una palla break sul 3-2. Spinge l’azzurro, ma esagera col rovescio incrociato. La palla vola ben larga, BREAK Schwartzman, avanti di nuovo, 4-2 e servizio. Un, Lorenzo era avanti 40-15 nel game ma non è riuscito a chiudererlo (ha perso uno scambio rocambolesco che doveva vincere). Musetti alza il ritmo col diritto in risposta, si mangia il campo e vola 0-40, tre palle per il contro break. Un errore banale di Diego col rovescio, molto scarico con le gambe, lo condanna. Contro Break, Lorenzo serve 3-4. Sul 40 pari di nuovo tenta la smorzata, ma Schwartzman intuisce e si prende il punto. Nuova chance per l’allungo per Diego. Gioca benissimo il punto Lorenzo: lavora col back, respinge l’assalto del rivale e si prende il punto a rete con una volée perfetta di rovescio. Con un asso si porta 4 par. Schwartzman si è innervosito per la possibilità sprecata, commette due orribili doppi falli (palla a mezza rete) che mandano Musetti 15-30. Non approfittare l’azzurro, sbaglia in risposta. Nonostante il terzo DF del gioco, Schwartzman si porta 5-4. Musetti incassa un gran diritto lungo linea dell’avversario, si ritrova 15-30 e niente prima palla in campo… se la gioca benissimo l’argentino, aggredisce in risposta e poi toccando avanti l’azzurro, che non può coprire tutto il campo . 15-40 e due Set Point Schwartzman! Rischia la palla corta subito dopo il servizio Lorenzo, gli va bene (non un gran tocco di Diego…). Lungo scambio sulla seconda, Schwartzman guadagna campo diritto dopo diritto, uno cross è davvero molto profondo, Lorenzo non la rimette in gioco. Urla la sua rabbia Musetti, 6-4 Schwartzman. Un set meritato, più continuo e consistente l’argentino.

Secondo set. Musetti ha sfogato la rabbia per il set perso e torna in campo molto aggressivo. Si procura in risposta un’immediata palla break, che trasforma con un diritto aggressivo. PAUSA, 1-0 in vantaggio. Chi è al servizio fa fatica in questo match, ora è Lorenzo a soffrire. Spinge forte in risposta Diego, sullo 0-30 ne trova una profondissima, che gli vale 3 palle del contro break. Se lo prende alla prima, con un passante “robusto” che Musetti non controlla di volo. Contro Break, 1 par, tutto al rifare. Continua la festa della ripresa: da 40-15 ora è Schwartzman a cedere il game di servizio, “Muso” serve avanti 2-1. La lotta continua, punto su punto, una grande battaglia da terra rossa, con un po’ troppi errori a dire il vero rispetto ai vincenti. Lorenzo trova un bellissimo diritto vincente sul 30 pari che lascia fermo Diego, quindi una bella prima gli regala il 3-1, per la prima volta consolida il vantaggio. Sul 3-2, Musetti incassa un gran passante nella risposta di Schwartzman (ma l’attacco, di nuovo, un po’ leggero). Siamo 15-40, due palle per tornare al par. Sbaglia un rovescio in corsa sulla prima l’argentino; Spedisce in rete un back difensivo Lorenzo sulla seconda, concedendo l’ennesimo break. 3 par. Spira un vento fortissimo, le condizioni non sono affatto facili. Lavora bene col diritto inside out Schwartzman, trovando alcuni contro piede ottimi, come quello che gli vale il 4-3. Anche l’azzurro trova un buon gioco di servizio, 40-0 e poi chiude con un Ace al centro, per il 4 pari. Schwartzman va in difficoltà, sotto 0-30. Si butta avanti per metttere pressione a Lorenzo, ma sul 30 par sbaglia un approccio che gli costa la palla break. Bravissimo Musetti! Si difende nell’angolo destro e trova quindi un diritto aggressivo che soprende il rivale. ROMPERE! Avanti 5-4, va servito al secondo set. Non cambia il canovaccio del match: al servizio non si ricavano punti diretti e si fa fatica. Musetti crolla 0-30 e 15-40. Salva la prima palla break con un attack in contro tempo sontuoso, ma viene passato sotto rete nella seconda. 5 par, la lotta è serratissima. Con un rovescio lungo linea spettacolare Schwartzman si issa 6-5. Ora tutta la pressione è su “Muso”, ultima chiamata per allungare il match. Inizia male, fa poco spazio col diritto da sinistra e impatta malamente, 0-15. Per fortuna libera il braccio col diritto, davvero penetrante ed aggressivo, 30-15, ma poi si fa trovare troppo dietro per una volée che muore in rete. 30 par, a due punti dal match Schwartzman. Attacca con coraggio col diritto lungo linea Lorenzo, c’era spazio, ma la palla è di poco out. Matchpoint Schwartzman. Servizio e volée… ma si ferma, cerca un taglio col rovescio che esce abbondantemente. Game Set Match Schwartzman, 6-4 7-5. Una vittoria meritata perché Diego è stato più solido, ma c’è rammarico perché in questa grande lotta, Lorenzo aveva un vuoto chance per scapare via. Troppo poco contiene col servizio oggi, così diverta difficile un corridoio formidabile per Schwartzman.

[6] Diego Schwartzman ARG contro Lorenzo Musetti ESSO

ATP Barcellona

Diego Schwartzman [6]

6

7

Lorenzo Musetti

4

5

Vincitore: Schwartzman

1 ACE 2
6 DOPPI DIFETTI 0
43/68 (63%) PRIMA SERVITA 46/72 (64%)
25/43 (58%) 1° PUNTI AL SERVIZIO VINTI 23/46 (50%)
25/9 (36%) 2° PUNTI AL SERVIZIO VINTI 26/9 (35%)
0/5 (0%) PUNTI DI PAUSA SALVATI 7/14 (50%)
11 GIOCHI DI SERVIZIO GIOCATI 11
23/46 (50%) PUNTI DI RESTITUZIONE 1° SERVIZIO VINTI 18/43 (42%)
26/17 (65%) PUNTI DI RESTITUZIONE 2° SERVIZIO VINTI 25/16 (64%)
7/14 (50%) PUNTI DI ROTTURA CONVERTITI 5/5 (100%)
11 RITORNO GIOCHI GIOCATI 11
34/68 (50%) PUNTI SERVIZIO VINTI 32/72 (44%)
40/72 (56%) PUNTI DI RITORNO VINTI 34/68 (50%)
74/140 (53%) PUNTI TOTALI VINTI 66/140 (47%)

.

Leave a Reply

Your email address will not be published.