Buona Casa Brindisi, l’obiettivo è vincere l’ultima partita per chiudere in bellezza

BRINDISI – Si chiude il campionato dei grandi rimpianti con l’amarezza e la delusione per aver mancato l’accesso e la partecipazione ai play off scudetto, manifestazione in cui Happy Casa Brindisi negli ultimi anni è entrata a far parte da protagonista. E l’ultima di campionato si gioca al PalaPentassuglia contro Bertram Derthona, autentica rivelazione del campionato, una sorta di Happy Casa Brindisi del recente passato, per l’autorevolezza e la determinazione con cui la squadra di coach Marco Ramondino da matricola ha interpretato un ruolo di primaria importanza, affermandosi come una delle migliori formazioni. Next percorso di questa stagione agonistica vanno segnalati i successi nelle Final Eight di Pesaro, contro Trieste e Bologna con la conquista della finale disputata e persa contro Olimpia Milano.

Infortunio Harrison.  Foto Iasenza Francesco 1-2

Una vittoria per D’Angelo Harrison

Nella lunga lista degli informatori che hanno e danneggiato la squadra in questo campionato, sicuramente quello subito da D’Angelo Harrison (nella foto sopra, di Francesco Iasenza) al Mediolanum Forum di Milano è il più grave e scioccante per molti versi. Pur se l’intervento chirurgico effettuato dal dottore Antonio Orgiani per la rottura delle tendine d’Achille è perfettamente riuscito, infatti, il periodo di riabilitazione sarà per Harrison molto difficile e lungo, ed il recupero di problematica interpretazione. Happy Casa dovrebbe accentuare gli sforzi per mettere al sicuro contro Derthona una da dedicare ad Harrison con l’augurio di una pronta e completa, per consolidare la stima ad un giocatore che la New Basket Brindisi ha affidato la leadership della squadra anche per il Prossimo campionato, costruendo un roster che ne esaltasse le sue qualità.

Ancora incertezze per la composizione del roster

Oltre a D’Angelo Harrison la lista dei giocatori indisponibili anche contro Derthona è abbastanza lunga. Wes Clark chiude il campionato, così come lo aveva aperto, con un infortunio che lo terrà fuori dalla partita, una costante che ha precluso molte possibilità alla squadra di disporre di un roster completo (Clark è arrivato a Brindisi già infortunato e ha saltato la prima e buona parte del campionato). Somerà ancora Adrian Nathan e con molta gente così Maxime De Zeeuw che in settimana si è allenato poco, e anche Mattia Udom non è al meglio delle condizioni lamentando ancora dolore al gomito infortunato. La palla passa, quindi, ad Alessandro Zanelli e Lucio Redivo, fra i più in forma della squadra, a Riccardo Visconti e Alessandro Gentile che danno man forte a Nick Perkins per limitare la forza d’urto della squadra di coach Marco Ramondino che sarà al gran completo con l’esperto Filloy, gli americani Macura e Daum e fra gli italiani anche Mascolo, giocatore che nella scorsa estate si dice sia stato molto vicino a trasferirsi a Brindisi.

Silvia Marziali-2

Terna arbitrale: ritorna la “dottoressa” Silvia Marziali

La partita Happy Casa Brindisi – Derthona si gioca al PalaPentassuglia domenica 8 maggio, con palla in due alle ore 20.45. La direzione è affidata a Mark Bartoli, di Trieste, come 1° arbitro, collaboratore da Denis Quarta di Torino e da Silvia Marziali di Roma che ritorna al PalaPentassuglia dopo la brillante prestazione precedente nella vittoriosa partita contro Cremona. Al tavolo della giuria ci saranno il segnapunti Giuseppina Rendinelli di Foggia, cronometrista Giuseppe Minafra di Ruvo di Puglia (Bari) ed al controllo dei 24 secondi Maria Maggi di Taranto. La partita sarà trasmessa in diretta televisiva sul canale di Discovery Plus con inizio alle ore 20.45 e la radiocronaca affidata all’emittente Ciccio Riccio, presente in tutte le partite di campionato e campioni di questa stagione agonistica, condotta dalla tribuna stampa del PalaPentassuglia da Lilly Mazzone con il commento tecnico di coach Tonino Bray.

.

Leave a Reply

Your email address will not be published.