Dolomiti Energia Trentino, match decisivo con Pesaro

LBA - Dolomiti Energia Trentino, match cruciale con Pesaro

Fare “fortino” alla BLM Group Arena e strappare punti cruciali per tornare a muovere la classifica, allontanandosi dalle acque agitate della lotta salvezza e allo stesso tempo provando un ultimo assalto alla zona playoff. La Dolomiti Energia Trentino, in uno scenario di classificazione reso ancora più compatto e imprevedibile anche dalla vittoria della Fortitudo contro i bianconeri della scorsa settimana, è chiamata a dare il tutto per cercare anche la spinta del proprio pubblico: non è un caso se nelle Alla fine il tempo stabilito i due successi chiave dell’Aquila sono arrivati ​​​​entrambi in casa, prima con Trieste e poi con Brindisi. Sfiorata l’impresa con il capolista Virtus Bologna, i bianconeri sono incappati in una “serata no” al PalaDozza contro la Fortitudo: un risultato da adattarsi alle spalle il prima possibile, cercando di ritrovare il sorriso contro Pesaro.

Capitan Forray e compagni proveranno a farlo in quello che ormai è un appuntamento fisso del calendario aquilotto, l’Aquila Basket Earth Day 2022: nel match contro la Carpegna Prosciutto scenderanno in campo con una speciale divisa biancoblù per celebrare la Giornata Mondiale della Terra e osare continuità al tema dell’edizione di quest’anno, la salvaguardia dei ghiacciai. Ogni giocatore scriverà sulla maglia il nome di un ghiacciaio trentino: le divise originali e autografate dei giocatori saranno poi messe all’asta, il cui ricavato andrà alla SAT per i progetti della Commissione Glaciologica. I tifosi potranno prendere parte anche alla camminata che dal centro città, dalla sede di Aquila Basket in Piazzetta Lunelli, arriverà fino al palazzetto: un modo davvero “green” per raggiungere il cuore pulsante del basket trentino, la BLM Group Arena.

La VL Pesaro però non verrà certo a Trento a recitare il ruolo della comparsa: la squadra allenata da coach Luca Banchi dopo l’emotionante vittoria di un punto contro la Fortitudo Bologna che le ha virtualmente regalato la salvezza (manca solo la matematica) ha voglia di continuare a stupire, magari per regalarsi un pass per i playoff. Sognare è lecito, considerato il momento di forma del sempreverde Delfino e del roccioso centro Jones, tra gli eroi degli ultimi pesanti successi dei giallorossi.

Fai la sfida con Pesaro sul calendario della Dolomiti Energia in regular season restano la sfida interna contro Reggio Emilia (domenica 1 maggio, ore 20.45) e la trasferta al PalaRadi di Cremona contro la Vanoli, domenica 8 maggio ogni 20.45. E’ il rush finale di una stagione ancora davvero incerta su tutti i fronti.

ELENCO PUNTATO:

La Dolomiti Energia Trentino in casa è 7-6, Pesaro in trasferta è 5-8;

Il bilancio dei 14 precedenti tra le due squadre da quando Trento è in Serie A è bello in favore dell’Aquila, in vantaggio di 12-2. Alla BLM Group Arena è arrivata ad una sola sconfitta, nel match di regular season dello scorso anno (70-81 con 14 punti di Delfino per gli ospiti);

Curiosamente Pesaro è la squadra contro cui gli avversari tirano peggio i liberi in campionato: “solo” il 70.7% dei liberi tirati contro la VL sono andati a bersaglio in Serie A.

TOP PERFORMER:

Nella sconfitta contro la Fortitudo Bologna Desonta Bradford ha chiuso con 16 punti, sei rimbalzi e sette assist, il migliore di Trento in ognuna delle tre principali categorie statistiche: solo Flaccadori quest’anno era riuscito in un’impresa analoga, nella vittoria contro Brindisi in Cui aveva segnato 30 punti, sette rimbalzi e otto assist. Nell’intera storia dell’Aquila Basket, da quando i bianconeri sono in Serie A, è successo solo 15 volte che in una partita ufficiale un giocatore fosse leader per punti, rimbalzi e assist: ci sono riusciti più di una volta solo Tony Mitchell, Aaron Craft e Dominique Sutton. Johnathan Williams è quarto in Serie A per percentuale dal campo (52,6%), Flaccadori è salito al settimo nella classifica marcatori (15,4).

Tyrique Jones è il miglior rimbalzista del campionato a 9.7 di media (3.6 in attacco): il centro di Pesaro è secondo in Serie A per valutazione (20.9), anche perché segna 13.2 punti a partita tirando con il 67.2% perché dovuto. Nessuno fa meglio per percentuale di realizzazione dentro l’area. Carlos Delfino segna 12.2 punti per partita con il 35.3% da tre ed è il riferimento dei marchigiani nei finali di partita e nei possessi pesanti: a 40 anni (li compirà in agosto) l’argentino sta giocando 28 minuti di media a partita ed è il secondo miglior pesarese per valutazione. Doron Lamb aggiunge 12.8 punti (ne ha segnati anche 27 nella vittoria su Treviso di qualche settimana fa) ed è il migliore dei suoi per percentuale dall’arco (44.3%, 33/74 il totale in 18 partite).

Leave a Reply

Your email address will not be published.