F1 2022: un breve recap delle novit in attesa del GP del Bahrain

Altri scenari in pista, per animazione sono il primo GP del Mondiale, la Formula 1, la massiccia serie motoristica con il percorso scoperte. Prima di vedere le nuove monoposto, influenzate e caratterizzate da all’inedito regolamentovediamo insieme velocemente le novità che caratterizzeranno la nuova tappa di F1 2022 e poi…tutti a vedere le monoposto correre sul tracciato del Sakhir in Bahrain.

ESSERE INGRASSATA?



Esteticamente le monoposto sono molto cambiate rispetto alla stagione precedente. Le vetture sono più larghe e con meno appendici aerodinamiche. Gli alettoni, anteriori e posteriori, hanno forme più semplici poichè le vetture cercheranno di sfruttare il carico aerodinamico del fondo vettura (molto elaborato) con l’effetto suolo. Niente più turbolenze per gli “inseguitori” durante un sorpasso in gara, con il risultato (sperato) di avere meno perdita di trazione e una vita più facile per chi cerca di sopravanzare di una posizione. Il pubblico ne gioirà.

GOMME MAGGIORATO



Le gomme saranno più larghe e con cerchi maggiorati. Non avere più gomme Pirelli da 13″ ma mescole da gara capaci di abbracciare i nuovi cerchi da 18”. passato della F1 tornano, ora, di nuovo in voga (in modo obbligatorio) i copri cerchi per evitare che i progettisti utilizzino corner delle ruote, dei freni e dei cerchi per trovare vantaggi e sotterfugi aerodinamici.

MOTORI IN CONGELATORE FINO AL 2026



Mercedes, Ferrari, Renault e Honda (per Red Bull) congeleranno lo sviluppo dei propri motori. A partire dalla prima gara del 2022, in Sakhir, i team non potranno più portare migliorie o iniezioni di potenza o efficienza al proprio propulsore, fino al 2026. A partire da quella data, Il circo sarà semplificato da un altro regolamento tecnico per la “struttura” dei propulsori e lasciare spazio all’ingresso di nuovi motoristi, Porsche e Audi su tutti.

TAPPO DI BILANCIO



L’introduzione al budget capgià presente nel 2021, è stato ridotto di 140 milioni di dollari annui per ciascuna squadra. I milioni a disposizione della squadra saranno calcolati nell’arco di una tappa del 21 GP. No bilanci delle squadre saranno esclusi gli stipendi dei piloti, il tuo manager e le spese di marketing.

NOVITA’ IN CALENDARIO E QUALCHE ADDIO



Sono 22 i Gran Premi in programma per il calendario di F1 2022. Una stagione lunga che vede uscire il GP di Russia ma che conferma ben due GP italiani che si animeranno a Monza e in quel di Imola. Fuori anche Portogallo, Stiria, Turchia e Qatar, dentro al GP di Miami, vera new entry per la stagione alle porte.

CI VEDIAMO GIOVEDI’? NESSUNA GRAZIA



Aumenta il numero di gare ma diminuiscono i giorni in cui le monoposto ei team saranno presenti nel paddock. La F1 elimina la giornata del giovedì, dedicato al marketing, a tutte le interviste e alla preparazione delle vetture; tutto si concentrerà il venerdì insieme alle prime e le seconde prove libere del week end, che permetteranno alle monoposto di scendere in pista solo nel pomeriggio per 60 minuti in ciascuna sessione. Il sabato seguirà la qualifica e la domenica la gara.

La mini-gara o gara sprintqualora fosse programmata (già in format per sei gare) prenderà il posto della qualifica del sabato e, con un numero minimo di giri (circa 25-30 minuti), Stabilirà la griglia di partenza ufficiale per la domenica.

LE GOMME? DECIDETELE VOI



E stato eliminare l’obbligo di parte con la stessa mescola Pirelli (morbido, medio, duro) per i primi 10 piloti classificati nella fase Q2 della qualifica. Per i piloti top ten la scelta della gomma Pirelli sarà totalmente libera. La temperatura per le termocoperte scenderà da 100 a 70 gradi, utile anche per eliminare il cosidetto “sottosquadro” durante la gara.

Leave a Reply

Your email address will not be published.