F1 – GP Miami 2022/Red Bull: si punta sul ritmo di gara per battere la Ferrari

F1 – Si concludono so le emozionanti qualifiche americane serali (per il nostro fuso): una zampata rossa ha strappato via dalle mani dell’attuale campione del mondo in carica Max Verstappen quella che fino ad un paio di minuti prima rappresentava una pole position garantita.

L’olandese infatti, dopo aver portato a termine quello che avrebbe potuto essere il miglior giro possibile, è rientrato ai box lamentando un leggero sottosterzo, risolto poi con un bilanciamento dell’auto prima di tornare in pista per rilanciare un giro conclusivo a preservare sua pole position provvisoria, migliorandosi ulteriormente atto. Nulla di fatto: la griglia di partenza domani vedrà in prima fila una doppietta Ferrari, con poleman Charles Leclerc e Carlos Sainz come suo fianco, subito seguiti da Max Verstappen ed il suo compagno di squadra Sergio Perez.

Un continuo duello tra scuderia Ferrari e toro rosso dunque, così è per quest’ultima al momento avvertire un po’ di amaro in bocca per queste qualifiche è indiscutibilmente comprensibile; difatti l’espressione di delusione dipinta sul viso di Massimo si è percepita sin da subito anche solo dal suo sguardo, non era nemmeno necessario che togliesse il casco. Dunque un fine settimana abbastanza complicato per lui sinora, specialmente se si tiene libere in considerazione anche gli imprevisti subìti nelle seconde prove.

F1
Red Bull, GP di Miami 2022

F1 – GP Miami: Verstappen è soddisfatto al di là dell’errore

Eppure durante le interviste post gara ha cercato di dissimulare al meglio quello che il suo volto non era in grado di mascherare, dichiarando: “Nel complesso sono piuttosto soddisfatto. Ieri ho fatto solo 4-5 giri, quindi tutta la giornata di oggi l’ho usata per imparare la pista ed anche per trovare un buon bilanciamento in macchina”. In merito alla sessione appena conclusa, aggiunge poi:

“Essere così competitivi in ​​qualificato in effetti è abbastanza sorprendente anche per me, perché non è una pista semplice da apprendere. Nel complesso è chiaro che vorrei essere in pole, però che considerava da dove partivamo, penso che il lavoro sia stato buono. Ma dobbiamo cercare di iniziare a renderci i weekend meno difficili, perché so è sempre un po’ complicato. Per domani però abbiamo una buona opportunità, un’ottima velocità di punta, la macchina è ben guidabile e quindi non vedo l’ora che sia domani”.

Inoltre gli viene richiesto un parere in merito ad una questione sollevata da più piloti: pare che in molti si siano lamentati della pista sporca leggermente fuori dalla traiettoria, e quindi per questo motivo potrebbe essere un po’ più difficile superare. La supposizione però, è probabile grazie alla velocità della RB18di Massimo e Checo in realtà essere più agevole rispetto agli altri. In ogni caso, ammettere con la cautela: “Sì, è abbastanza complicato fuori dalla traiettoria Normal, però vedremo tante…Possono succedere cose domani. Penso che farà più caldo di oggi e quindi potrà anche essere più pesante per le gomme, per cui vedremo come si comportano”.

F1
Max Verstappen – Team Oracle Red Bull Racing F1

F1 – Red Bull ottimista in vista della gara

In conclusione, come commento generico chiarisce: “Oggi dovevo il mio ritmo e chiaramente se parti indietro cerchi di spingere in qualifica…Non potevo fare di più: è davvero complicato in una pista come questa, dato che ho anche perso la giornata di ieri. Ma comunque siamo molto competitivi perché siamo arrivati ​​​​molto vicini e quindi ne sono abbastanza contento anche, perché penso che saremo forti in gara e spero di poter sfruttare al meglio la macchina che abbiamo. Però per poter riuscire a recuperare buone posizioni”.

Sarà dunque un “Massimo Max” quello che cercherà di fronteggiare la “barricata rossa” che si troverà davanti in griglia?! Speriamo. Non ci resta che attendere le 21.30.


F1 – Autori: Diego Catalano@diegocat1977

Foto: F1, Oracle Red Bull Racing

Leave a Reply

Your email address will not be published.