Fiorentina-Roma 2-0: dominio viola, giallorossi a lezione di Italiano – Sport – Calcio

Firenze, 9 maggio 2022 – Intensità, grinta, qualità, portata del sole: la Fiorentina Domina lo scontro diretto con la Roma e la raggiunge (nei punti e nella differenziale reti) con un 2-0 netto e meritato. Grande prova dei singoli (Gonzalez scanato, Ikoné fantasioso, Bonaventura sempre micidiale, Amrabat perfetto in regia), una difesa attenta, un Cabral lottatore) ma soprattutto di un collettivo compatto e in grande serata. Complimenti a Mister Italiano che ha saputo caricare la squadra dopo quattro sconfitte consecutive.

Grande la spinta del “Franchi” anche grazie a un “trucco”: le contanti poste in Curva Ferrovia che amplificavano i cori della Fiesole.

La Roma, forse stanca per la sfida con il Leicester e probabilmente con la testa alla finale di Conference League, ha deluso e non ha mai davvero dato l’impressione di poter ribaltare una gara cominciata subito in salita con il rigore di Gonzalez e il raddoppio di Bonaventura.

LA CRONACA

Primo tempo – Amrabat al posto di Torreira (evidentemente ancora non al top), Venuti invece di Odriozola (idem rispetto a quanto detto per Torreira) e Ikoné nel tridente offensivo con Cabral e Gonzalez. Queste le scelte di Vincenzo Italiano per la sfida “europea” tra Roma e Fiorentina.

Prima della partita giro di campo per la Fiorentina Primavera (vincitrice della Coppa Italia) e la standing ovation per rendere omaggio a Borja Valero, ex viola ma sempre innamorato di Firenze clui è ormai la sua città.

Fiorentina e Roma in campo per una gara subito intensa: al 1′ discesa di Ikoné sulla destra, la difesa della Roma lo ferma. L’azione prosegue, palla Gonzalez che va a terra in area su fallo di Karsdorp. L’arbitro va al Var ed è rigoroso Tira Gonzalez, portiere spiazzato ed va bene!

All’11’ splendido raddoppio di Bonaventura sulla destra, palla nell’angolo opposto. I viola sono partiti fortissimo, adesso c’è da attendersi la rabbiosa reazione giallorossa.

Al 20′ pericolo punizione di Pellegrini, gran parata di Terracciano. Al 24′ altro gol viola, ancora Bonaventura, ma il fuorigioco precedente di Biraghi porta all’annullamento.

La Roma attacca ma senza lucidità, i viola in contropiede poi l’impressione di poterla chiudere ma non sono precisi nell’ultimo passaggio.

Al 36′ tiro di Milenkovic da fuori, facile per Rui Patricio.

secondo tempo – Mourinho inserisce Zaniolo, un ex viola che ha già fatto male ai gigliati. Al 6′ occasionissima per la Roma: colpo di testa di Abraham da ottima posizione, palla fuori.

All’11’ replica di Amrabat dal limite: gran tiro e gran parata di Rui Patricio.

I viola non hanno perso il mordente del primo tempo anche se i ritmi si sono un po’ abbassati. Qualcuno tra i viola deve rifiatare: Italiano toglie Cabral (lottotore) e Bonaventura (un gol prezioso) per Piatek e Maleh.

Al 37′ scambio Abraham-Zaniolo, l’ex viola impegna Terracciano con un rasoterra. Al 38′ Maleh lanciato a rete viene anticipato da Rui Patricio.

La Roma ormai non ha più energie e sparisce dal campo. I viola potrebbe fare un 3-0 che sarebbe stato prezioso per scavalcare i giallorossi, ma alla fine va bene soì. La Fiorentina è viva e l’Europa è sempre possibile.

formazioni ufficiali

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi (44’st Terzic); Bonaventura (30’st Maleh), Amrabat, Duncan; Gonzalez (44′ St Callejon), Cabra (30′ St Piatek)l, Ikoné (44′ St Saponara). Allenatore: Vincenzo Italiano

ROMA (3-5-1-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp (44’st Spinazzola), Sergio Oliveira (1’st Zaniolo), Cristante, Veretout, Zalewski; (21’st El Shaarawi) Pellegrini (29’st Perez); Abramo. Allenatore: José Mourinho

arbitrato: Guida di Pompei

Reti: 5′ pt Gonzalez (rigoroso); 11′ pt Bonaventura

grado: ammoniti Amrabat, Bonaventura, Mancini, Duncan

Leave a Reply

Your email address will not be published.