il Milan si aggiudica il torneo

Egli per festeggiare lo scudetto sul campo è ancora battaglia coi cugini nerazzurri, il Milano può iniziare a festeggiare nel campionato depurato da viste ed errori dei direttiri di gara. A due turni dal termine, infatti, sono otto i punti di vantaggio dei rossoneri sul Napoli, seconda classificata nella speciale classifica di Serie A senza errori arbitrali. Tutto è ancora in gioco, invece, per quel che concerne la lotta per i piazzamenti Champions, Europa e Conference League e per la salvezza.

Nella 36a giornata di Serie A, due le sviste arbitrali clamorose, insieme ad altri errori più o meno evidenti, che però non hanno falsato i risultati delle gare.

Registrati a Virgilio Sport per continuare a vedere questo contenuto

Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)

Errori arbitrali in serie A: rigori inventati a Venezia e Firenze

Sono molto simili e hanno del clamoroso i due “rigorini” assegnato da Marinelli in Venezia-Bologna e da Marco guida in Fiorentina Roma. Rigorini per modo di dire, visto che in entrambi i casi i tocchi di Medel su Aramu e tu Karsdorp su Gonzalez sono davvero impercettibili. Both i fischietti hanno rivisto le immagini al Var e non si capisce perché possiedono poi concesso la massima punizione. Se l’esito della partita di Firenze probabilmente non sarebbe cambiato, il rigore concesso al Venezia ha influenzato sul risultato finale della partita, decretando la vittoria dei lagunari ai danni del Bologna di Mihajlović.

Il movimento di Milan, Inter e Juventus

Nessun errore significativo per doveri in Verona-Milano. Buona anche la direzione di sozza in Genova-Juventus. Polemiche, invece, per la direzione di Manganiello in Inter Empoli. Corretto non osare rigore ai nerazzurri per un intervento su Barella da parte di Parisi, che tocca prima il pallone. Lo stesso Barella poco dopo “vola” in area appena sente le mani di Bandinelli dietro la schiena: la simulazione diventerà virale sui social. Dal momento che annullare anche il 2-2 dell’Inter: c’è fallo di Barella – sempre lui – su Asllani a inizio. Il 4-2 di Sanchez, comunque, “salva” la vittoria dell’Inter anche per la nostra classifica.

Errori degli arbitri, le altre partite del terzultimo turno

Sviste non gravi, o comunque non determinanti, in altre gare della 36a giornata di Serie A 2021-2022. In Torino-Napoli (Arbitrario Rapuano) manca un rigore a favore della formazione di Spalletti per unfallo di Belotti su Koulibaly avvenuto all’interno e non all’esterno dell’area. In Sassuolo-Udinese Marcenaro grazia dal rosso prima un giocatore friulano (Perez, già ammonito e autore di un fallo plateale su Berardi), poi un emiliano (Ayhan, gross fallo su Pussetto).

Da sottolineare, nonostante le polemiche, la buona direzione di Di Bello in Salernitana Cagliari: corretto non rilasciare il rigore ai rigore per una precedente carica di Lykogiannis su Sepe.

La classifica senza errori arbitrali

Ecco la classifica di Serie A senza errori arbitrali aggiornataal netto di tutte le sviste determinanti dei fischietti:

classe
vero
diff
punto
classe
virtuale
MILANO 80 MILANO -3 83
INTER 78 NAPOLI -2 75
NAPOLI 73 INTER +5 73
JUVENTUS 69 ATALANTA -6 65
LAZIO 62 ROMA -3 62
ATALANTA 59 LAZIO 62
ROMA 59 JUVENTUS +8 61
FIORENTINA 59 FIORENTINA +2 57
VERONA 52 TORINO -4 51
TORINO 47 VERONA +2 50
SASSUOLO 47 SASSUOLO -1 48
UDINESE 44 BOLOGNA -4 47
BOLOGNA 43 UDINESE +2 42
EMPOLI 37 EMPOLI 37
SAMPDORIA 33 SAMPDORIA 33
SPEZIA 33 GENOVA -1 29
SALERNITANA 30 SPEZIA +4 29
CAGLIARI 29 CAGLIARI +1 28
GENOVA 28 SALERNITANA +2 28
VENEZIA 25 VENEZIA +7 18

IL REGOLAMENTO

Questa classificazione è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono essere direttamente il, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione della partita. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, le rimesse laterali, i corner contestati, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc . In caso di parità di punti tra due o più squadre, è premiata quella che ha subito più penalizzazioni nell’arco del campionato.

L’Albo d’oro del campionato senza errori arbitrali di Virgilio Sport

Ecco i vincitori dello speciale campionato di Virgilio Sport, giunto alla sua terza edizione.

2019-20: Inter
2020-21: Inter

.

Leave a Reply

Your email address will not be published.