mistero sulle cause del decesso

La conferma della sua morte è stata data proprio dai gloriosi club dei quali aveva vestito la maglia, in questi ultimi, difficili anni di carriera. Jody Lukokiesterno olandese di origini congolesi, è stato ritrovato senza vita in circostanze da chiarire, tant’è che la sua famiglia ha affidato la notizia all’agenzia del procuratore Menno Groenveldche ne curava gli interessi.

La notizia della morte di Lukoki

“Siamo stati informati della morte di Jody e siamo profondamente sotto shock, come i suoi cari. Non conosciamo le cause al momento. Era un ragazzo felice, si era anche quasi ripreso dall’infortunio. Per ora vorrei chiedere ai media di rispettare la privacy di amici e familiari per elaborare il lutto”, ha dichiarato Groenveld al Telegraaf.

Infortunio e accusa da parte della compagna

Lukoki29 anni appena, aveva già consolidato un’esperienza di altissimo livello nell’Ajax, Zwolle e Ludogoretsma stava vivendo una fase della sua esistenza particolarmente turbolenta e non solo per vicende legato all’universo calcistico ea un problema fisico che lo tormentavano.

“È incredibile, era ancora troppo giovane. È terribile e molto triste. Siamo vicini alla famiglia e agli amici”, è il messaggio di cordoglio di Jan Streuerdirettore tecnico del Twente, la sua ultima squadra che lo ha portato su twitter.

Non aveva sicuramente giovato, sul piano fisico, al suo percorso professionale la rottura del legamento crociato che non gli ha permesso di scendere in campo in questa stagione e che continuava a condizionare la sua carriera sportiva.

Poi ci sono state anche le accuse di violenza domestica mosse dalla compagna, che hanno portato il Venti a negoziare subito col calciatore la risoluzione del contratto, arrivato lo scorso febbraio ea complicare anche dal punto di vista personale le cose. Oggi la notizia della sua morte.

Il ricordo del Twente e dell’Ajax

Oltre al Ventiche lo ha ammesso, anche gli altri club in cui ha militato hanno avvertito il dovere di esprimeregli il loro cordoglio rendendo omaggio:

“PEC Zwolle ha appreso con sgomento e tristezza della morte troppo prematura dell’ex giocatore Jody Lukoki. Lukoki sarà usato per sempre come il primoatore del PEC Zwolle in una partita europea. Auguriamo ai parenti di Jody Lukoki molta forza per questa enorme perdita”.

Più essentiale quanto pubblicato dall’Ajax, il primo importante club che ha lanciato nel mondo del calcio Lukoki, proiettando la sua carriera in una direzione precisa:

“Il nostro ex giocatore Jody Lukoki è morto a soli 29 anni.

Riposa in pace, Jody”, seguilo su twitter.

Il cordoglio dell’Udinese

Così l’Udinese si è unita ai messaggi pubblicati in ricordo di questo giovane attaccante, che si stanno susseguendo sui social dopo l’ufficialità della sua scomparsa:

“L’Udinese Calcio esprime il proprio cordoglio per la tragica e prematura scomparsa di Jody Lukoki (ex Ajax) venuto a mancare quest’oggi all’età di 29 anni”, quanto pubblicato dal club sul proprio account ufficiale.

Chi era Lukoki

Lukoki era emigrato in Olanda dal Congo, con i suoi genitori e il fratello per sfuggire alla guerra che lacera il Paese. Aveva iniziato a giocare a calcio giovanissimo nello VVA/Spartaan di Haarlem, nel VV Young Boys di Bos en Lommer e nelle giovanili dell’Ajaxa partire dal 2003.

Qui aveva debuttato per poi essere ceduto in prestito al Cambuur, la classica decisione dettata dalla voglia di formare un calciatore altrove, per farsi le ossa. Da qui era passato al campionato bulgaro, ingaggiato dal Ludogorets. Nel 2020 la società con il turno dello Yeni Malatyaspor nell’esperienza del giorno dopo: torna così in Olanda, per tutto il Twente nella stessa giornata. Ma il contratto, come anticipato, viene risolto prima della scadenza.

VIRGILIO SPORT

Morto l'attaccante Jody Lukoki: mistero sulle cause del decesso Fonte: ANSA

.

Leave a Reply

Your email address will not be published.