Nico Gonzalez e Bonaventura, la Viola aggancia l’Europa e Mou

Due gol in avvio di partita stendono i giallorossi, adesso a par punti con la squadra di Italiano e l’Atalanta

Si chiude con la vittoria della casalinga della Fiorentina 2-0 sulla Roma la 36esima giornata della Serie A. La Viola approfitta della stanchezza dei giallorossi dopo la Conference League e chiude i conti nei primi minuti con Nico Gonzalez su rigore e Bonaventura. Nel finale si rivede in campo Spinazzola. Adesso è lotta per l’Europa, con la squadra di Italiano che aggancia proprio Mourinho a 59 punti e nella loro compagnia c’è anche l’Atalanta.

LA PARTITA
Riducono le fatiche della Conference League, la Roma da 2-0 a Franchi contro la Fiorentina e adesso è bagarre per conquistare un posto in Europa. La Viola, che torna alla vittoria dopo tre ko di fila in campionato, aggancia infatti i giallorossi in classifica a 59 punti, con loro anche l’Atalanta mentre la Lazio è a 62 ma deve guardarsi ancora le spalle. Avvio di fuoco con la Fiorentina che va in vantaggio dopo appena quattro minuti su rigore. Furious le proteste della Roma quando l’arbitro assegna il penalty dopo un contact tra Karsdorp e Nico Gonzalez sulla linea che delimita l’area. Guida consulta il Var e poi indica il dishetto, dagli 11 metri lo stesso Nico Gonzalez porta avanti i suoi. Passano cinque minuti e la viola raddoppia immediatamente con Bonaventura: la difesa giallorossa sta a guardare mentre il centrocampista entra in area indisturbato e infila Rui Patricio con un chirurgico sinistro a giro. La reazione della Roma è nella punizione di Pellegrini dal limite ma Terracciano compie il miracolo, allora al 25′ arriva addirittura il tris della Fiorentina ancora con Bonaventura ma il Var annulla per un netto fuorigioco di Biraghi in avvio di azione.

Giallorosso nel pallone e uomini di italiano sulle ali dell’entusiasmo, in avvio di ripresa Cristante e Nico Gonzalez si trattengono una vicenda in area ma questa volta Guida sorvola. Al 53′ ci prova Abraham a scuotere la Roma ma il suo colpo di testa finisce di poco fuori, passano tre minuti e Rui Patricio devia il tiro da fuori di Amrabat. La Roma ci prova ma in modo confusionario, El Shaarawy entra e cambia passo ai giallorossi ma non basta e la Fiorentina si affida alla velocità di Ikonè per imbastire pericolose ripartenze. Mano che passa il tempo gli uomini di Mourinho crollano fisicamente, la freschezza della viola allora consenti alla squadra di Italiano di amministrare fino al triplice fischio. Poco prima del recupero l’unica nota positiva per i romanisti, ma anche per la nostra nazionale: il ritorno in campo di Spinazzola dopo dieci mesi di assenza, l’ultima partita il 2 luglio durante gli Europei con l’Italia quando si infortunò nei quarto di finale.

LE PAGELLE
Biraghi 6.5
– Inesauribile sulla fascia, tanta corsa e sacrificio e sempre di supporto ai compagni con il suo magico sinistro.
Bonaventura 7 – Ispirato in mezzo al campo e non solo in fase realizzativa, tanto dinamismo e precisione quando deve servire gli attaccanti.
Nico Gonzalez 7.5 – Migliore in campo, sempre pericoloso e pronto a mettere in apprensione i difensori avversari.
Cristante 5 – Soffre molto in fase difensiva, deve lavorare di fisico ma sembra stanco e quasi sempre Nico Gonzalez ha la meglio.
Pellegrini 6 – Prova a scuotere i suoi in una giornata molto difficile, le sue punizioni sono sempre insidiose ma non si concretizzano.
Abramo 5:5 – Come sempre tanta lotta e sacrificio là davanti ma è troppo solo e deve arrangiarsi come può, serata non facile.

IL TAVOLO
FIORENTINA ROMA 2-0
Fiorentina (4-3-3)
: Terracciano 7, Venuti 5.5, Milenkovic 6, Igor 6, Biraghi 6.5 (45’st Terzic sv), Duncan 6.5, Amrabat 7, Bonaventura 7 (31’st Maleh sv), Nico Gonzalez 7.5 (44′ st Callejon sv), Ikonè 7 (44′ st Saponara sv), Cabral 6 (31′ st Piatek sv). Un disp.: Dragowski, Rosati, Kokorin, Martinez Quarta, Munteanu, Nastasic, Torreira. Alles.: Italiano 7
Roma (3-4-1-2): Rui Patricio 6, Mancini 5.5, Smalling 5, Ibanez 4.5, Karsdorp 5 (44′ st Spinazzola sv), Oliveira 5 (1′ st Zaniolo 5.5), Cristante 5, Zalewski 5 (21′ st El Shaarawy 6.5), Veretout 5.5 , Pellegrini 6 (30′ st Perez sv), Abraham 5.5 (44′ st Shomurodov sv). Un disp.: Fuzato, Afena-Gyan, Bove, Diawara, Kumbulla, Maitland-Niles, Vina. Alles.: Mourinho 5
arbitrato: Guida
Marcatori: 4′ Nico Gonzalez, 10′ Bonaventura
Ammoniti: Amrabat, Mancini, Bonaventura, Duncan
Espulsi: –
grado: –

LE STATISTICHE
• La Fiorentina ha garantito 38 punti in casa finora: dopo 18 gare interne è il miglior risultato dal 2012/13 per i viola (40 in quel caso).
• Nel 2022, nessuna squadra ha conquistato più punti della Fiorentina nelle gare interne di questo campionato: 19, come l’Inter.
• La Fiorentina ha collezionato la nuova porta inviolata nelle gare casalinghe di una singola stagione di Serie A per la prima volta dal campionato 2011/12.
• La Roma ha perso due delle ultime tre partite (1N) di campionato: tante quante nelle precedenti 17 di Serie A (9F, 6N).
• Era da maggio 2021 che la Roma non restava senza vittorie per quattro partite consecutive di Serie A (Paulo Fonseca in panchina).
• Era dallo scorso dicembre che la Roma non restava a secco di gol per due match di fila nel massimo torneo.
• La Roma ha perso due trasferiti consecutivamente in Serie A per la prima volta dallo scorso ottobre (tre in quella occasione):
• Nicolás González ha preso parte a 11 gol in questo campionato (cinque reti e sei assist), l’ultimo attaccante viola ad aver fatto meglio alla sua prima stagione con la squadra toscana è stato Giovanni Simeone nel 2017/18 (18 – 14 reti e quattro assist).
• Prima della rete di Nicolás González (4:37), dal 25 aprile 2012 che la Fiorentina non segnava un gol contro la Roma, in Serie A, nei primi 5′ di gioco: in quel caso, Jovetic, al 1:51 .
• Prima del rigore trasformato da Nicolás González, la Fiorentina non aveva mai segnato nelle ultime 15 stagioni di Serie A dal dischetto nei primi 5′ minuti di gioco al Franchi.
• La Fiorentina non realizzava due gol nei primi 11′ di gioco di una sfida di Serie A dal 18 ottobre 2020, contro lo Spezia (Pezzella, Biraghi).
• La Roma non subiva due reti nei primi 11′ di una partita di Serie A dal 12 gennaio 2020, contro la Juventus (Demiral e Cristiano Ronaldo).
• L’ultimo gol più veloce incassato dalla Roma, su rigor, in Serie A risale al 14 maggio 2006, contro il Milan: Kakà, dopo 4:30.
• Giacomo Bonaventura ha segnato tutti gli ultimi tre gol in campionato al Franchi (l’ultimo lo scorso gennaio contro il Genoa), dopo avere realizzato cinque dei sei precedenti in trasferta.
• Leonardo Spinazzola è tornato a giocare una partita di Serie A 379 giorni dopo l’ultima volta (25 aprile 2021 contro Cagliari).
• Tammy Abraham ha giocato la 50ª partita con la maglia della Roma in tutte le gare.

.

Leave a Reply

Your email address will not be published.