Pesaro agguanta l’ultimo posto per i playoff scudetto

Successi per Bologna e Milano rispettivamente contro Brescia e Venezia, che chiude quinta. Si delineano i playoff: quarti Tortona, Sassari sesta e Reggio Emilia settima

Ultima giornata della stagione regolare della Serie A di basket e ultimi verdetti ufficiali in chiave spareggio. Nella giornata in cui la Virtù Bologna capolista supera Brescia 79-57 e Milano vince 74-69 a Venezia (che chiude in quinta posizione), l’ultimo posto vacante per giocarsi lo scudetto viene occupato al fotofinish da pesarese: 85-84 a Napoli. tortino passa a Brindisi ed è un quarto. Tutti fanno causa alle spalle Sasario, che s’impone a Varesee Reggio Emilia.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-GERMANI BRESCIA 79-57
La Virtus Bologna supera il bel Brescia, chiude il campionato in vetta con 52 punti e punta ora alla finale di Eurocup mercoledì sera contro Bursaspor. In un match in cui coach Scariolo fa ampio uso del turnover, la sfida è subito in mano dei bianconeri, avanti 18-2 al 7′. I Lombardi si svegliano e si chiude lo scarto fino al 22-11 con cui si chiude il primo quarto. I campioni d’Italia Virtus infilano un parziale di 7-0 nella seconda toccando poi il massimo vantaggio, +18, e all’intervallo sono 42-24. La sfida continua a strappi, con le squadre che si affrontano a ritmi tutt’altro che forsennati. Il ritorno di Belinelli in campo coincident col nuovo massimo vantaggio bianconero: +25 sul 68-43 proprio a fil di sirena di fine terzo parziale. Nell’ultimo quarto la partita è poco più di un allenamento, con le due squadre impegnate a segnare ma anche a non farsi male fino alla sirena conclusiva che decreta la vittoria bianconera per 79-57. Il Brescia conclude in classifica terza con 42 punti.

UMANA REYER VENEZIA-A|X ARMANI BORSA MILANO 69-74
Se Milano era già ampiamente sicura del secondo posto, Venezia invece l’obiettivo di difendere il quarto posto. Obiettivo fallito, perché con il ko casalingo contro Milano l’Umana Reyer scende in quinta posizione, lasciando il quarto piazzamento (e fattore campo) a Tortona. Qualche palla persa di troppo permette ai lagunari di prendere il commando del match, con un paio di triple di Bramos (16-10 all’8′). Le grandi giocate del lungo americano ex Cska e un ottimo Baldasso riportano sotto Milano, prima del sorpasso firmato Grant (21-22 al 14′). La difesa veneziana mette però in difficoltà l’Armani: Watt e Theodore puniscono per il 13-2 e doppia cifra di vantaggio (34-24 al 17′). Since due canestri di Datome, parte una rimonta con la firma di Bentil che riporta Milano a -4 e riapre i conti per il quarto periodo. La difesa di Milano sale di tono, così come un paio di giocate di Kell, prima dei 5 punti consecutivi firmati da Ricci per il sorpasso biancorosso (62-65 al 35′). Il parziale meneghino prosegue fino al +9 firmato Grant. A chiudere i conti ci pensa Shields.

LE VECCHIE PARTITE EI VERDETTI UFFICIALI
Dicevamo dell’ottimo piazzamento di Tortona ai theni di Venezia: la formazione piemontese chiude quindi al quarto posto dopo avere vinto 99-82 a Brindisi: 21 punti per daum e 17 per filloy. Bene in trasferta anche Sassari (110-96 a Varese), che arpiona la sesta posizione: i sardi vengono trascinati dai 19 punti di Bendzius e dai 18 di Bilan. Reggio Emilia, che era già quasi sicura del settimo posto, si aggiudica il derby emiliano contro la già retrocessa Fortitudo Bologna per 88-77. L’ultimo posto utile per giocarsi lo scudetto se lo prende Pesaro, al termine di un finale al cardiopalma all’overtime a Napoli: 85-84 sotto i colpi di Jones (20 punt), Moretti e Sanford (17). Inutile, dunque, il successo di Trieste per 84-83 contro Treviso per sperare di entrare tra le prime 8. Infine, nell’altra partita che non aveva più niente da chiedere in chiave classifica, finisce all’overtime 112-105 tra Cremona, ultima in laureatoria, e Trento.

A questo punto, i quarti di finale dei spareggio Vedono i seguenti accoppiamenti:

Virtus Bologna-Pesaro
Milano-Reggio Emilia
Brescia-Sassari
Tortona-Venezia

Leave a Reply

Your email address will not be published.