Playoff Gara 2 Acqua San Bernardo Cantù vs Unieuro Forlì 2.015

Vincere a tutti i costi giovedì davanti al pubblico di casa per portare i quarti di playoff su Gara 4. All’Unieuro 2.015 non basta una solida difesa a zona per battere in Gara 2 Cantù, che ha la meglio sulla squadra di coach Sandro Dell’ Agnello grazie ad un consistente ultimo quarto nel quale concedere ai biancorossi appena nove punti. Un film già visto in Gara 1, ma nella seconda sfida Forlì ha accarezzato il pensiero di poter espugnare il PalaBanco di Desio fino alla fine del terzo quarto, quando ha preso il commando del match con un margine di 4 punti sugli uomini di coach Marco Sodini . Poi è salito in cattedra Trevon Allen, neutralizzato con due tripli di fila i buoni propositi per livesi.

Ha lottato col cuore capitan Jacopo Giachetti, autore di 14 punti al par di Erik Rush, so come Riccardo Bolpin, che ha chiuso la serata con 16 punti, ma sono mancati i canestri dei pivot, con Davide Bruttini autore di 5 punti (22% da due) e Lorenzo Benvenuti con appena 3 (1 su 9 dal pitturato, con l’11% realizzativo), ma soprattutto di Kalin Lucas, che ha sentito il fiato sul collo per tutto il match dell’ex Forlì Giovanni Severini, con appena un tentativo a segno dal pitturato e dovuto a vuoto dall’arco. Tropo poco per chi si era presentato in biancorosso con l’ambizione di trascinare la squadra ad ambiziosi traguardi.

Rispetto a sabato scorso la squadra di Dell’Agnello ha avuto il merito di non far indirizzare da subito il match su un binario unico a favor di Cantù, giocandosela ad armi pari per 30 minutes. Ma sul più bello l’attacco di Forlì si è inceppato, con un 36.4% complessivo (15 su 37 da due e 9 su 29 da tre), mentre i lombardi, non appena Vitali ha cominciato a servire cioccolatini a go go ai Compagni di squadra, Hanno inanellato canestri a raffica (21-9 il partziale), presentandosi così all’appuntamento del Palafiera forte del 2-0 e la possibilità di chiudere giovedì sera i conti.

La partita

Ancora senza Mattia Palumbo, fermato dalla pulpagia, coach Dell’Agnello parte con Lucas, Rush, Bolpin, Benvenuti e Natali, mentre Sodini, senza Zack Bryant messo ko da un risentimento muscolare, risponde con Allen, Severini, Bucarelli, Da Ros e Bayehe . Cantù subito forte con un 5-0, con tripla di Severini a rimosso il match, mentre Forlì dopo quattro tentativi a vuoto e qualche palla persa di troppo in attacco, trova i primi cinque punti del match con Bolpin, per poi lasciare scappare i padroni di casa con due schiacciate di Rush che tengono i biancorossi sul -1 (11-10) dopo 7 minutes di gioco. Dell’Agnello schiera la difesa a zona, chiude ogni spazio a Cantù e l’Unieuro con un parziale di 9-2 archivia il primo quarto sul punteggio di 13-19, con Giachetti protagonista sullo scadere con un gioco da quattro punti (bomba e fallo subìto).

Cantù inizia con maggior fiducia il secondo quarto e con un parziale di 9-2 – con tanto di tripla di Vitali – mette di nuovo il naso avanti con Allen (22-21). L’Unieuro si affida di nuovo alla zona e al suo capitano Giachetti, unico a segnare in questa fase di match, ma Nikolic e Allen riportano i padroni di casa con due possessi di vantaggio (27-23). Con numero biancorosso chiamato a rifiatare in panchina, le chiavi dell’attacco sono affiliato a Bolpin che con due triple di il fila tenere Forlì agganciata a Cantù. Negli ultimi 70 secondi l’Unieuro non lascia scappare l’Acqua San Bernardo; Stefanelli trova poi dall’arco il +3, ma sulla sirena Bolpin ha la chance di impattare sul 38 pari con un fallo preso dall’arco: dalla lunetta la palla a spicchi scotta e ne sbaglia due, si va all’intervallo lungo con i padroni di casa avanti 38-36.

Si segna presto ad inizio del terzo quarto, con entrambe le compagini a litigare col ferro, ma la prima tripla del match di Pullazi vale il 40 pari. Il cronometro scorre, l’Unieuro fatica a segnare, Bruttini si prende una stoppata da Cusin e sul capovolgimento di fronte Nikolic realizza il 46-42, con Dell’Agnello a chiamare timeout. Forlì torna in campo schierata a zona, Bruttini da sotto canestro e due triple di Rush siglano il parziale dell’8-0 per il +4 (50-46). Ultimo giro di lancetta intensisimo, con Cantù che riprende i romagnoli prima della quarta bomba del match del 53-50.

L’inizio di ultimo quarto vede Nikolic bucare la difesa di Forlì, poi Vitali autografa la bomba del nuovo vantaggio brianzolo (55-53). Dell’Agnello chiama subito timeout per interrompere la striscia positiva, ma Cantù resta in fiducia con le granate di Allen che puniscono Forlì, volando poi sul +10 con Cusin (4’20”) che di fatto manda sui titoli di coda il match. Anche perchè l’Unieuro quando trova la tripla del -7 con Pullazi, viene punita da Da Ros in ugual misura (68-58).L’agonismo di Giachetti è una lezione di vita per chi non vuole mai arrendersi, ma a vincerla è Cantù: 71-62 recita il tabellone Giovedì sarà già tempo di Gara 3: Forlì deve vincere davanti al pubblico di casa al Palafiera per allungare la serie, altrimenti sarà già tempo di vacanze A inevitabilmente di riflessioni.

Il Tabellino

Acqua S.Bernardo Cantù – Unieuro Forlì 71-62 (13-19, 25-17, 12-17, 21-9)

Acqua S. Bernardo Cantù: Trevon Allen 14 (2/8, 2/5), Stefan Nikolic 12 (6/8, 0/3), Matteo Da ros 11 (4/5, 1/4), Jordan Bayehe 8 ( 4/5, 0/1), Francesco Stefanelli 8 (2/3, 1/4), Luca Vitali 6 (0/0, 2/5), Marco Cusin 5 (2/2, 0/0), Lorenzo Bucarelli 4 (0/2, 0/1), Giovanni Severini 3 (0/0, 1/2), Gabriele Tarallo 0 (0/0, 0/0), Guglielmo Borsani 0 (0/0, 0/0), Ilia Boev 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10/12 – Rimbalzi: 32 3+29 (Trevon Allen 7) – Assist: 21 (Luca Vitali 10)

Unieuro Forlì: Riccardo Bolpin 16 (1/2, 4/8), Erik Rush 14 (4/7, 2/5), Jacopo Giachetti 14 (5/7, 1/6), Rei Pullazi 8 (1/2, 2/5), Davide Bruttini 5 (2/9, 0/0), Lorenzo Benvenuti 3 (1/9, 0/2), Kalin Lucas 2 (1/1, 0/2), Nicola Natali 0 (0/ 0, 0/1), Mattia Palumbo 0 (0/0, 0/0), Benjamin Ndour 0 (0/0, 0/0), Paolo Bandini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 5 / 9 – Rimbalzi: 38 13 + 25 (Erik Rush 8) – Assist: 12 (Kalin Lucas 8)

.

Leave a Reply

Your email address will not be published.