“Scelsi la Roma per una questione di rispetto”

Radja Nainggolanex centrocampista di Inter, Roma e Cagliari, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di fan page. Il belga ha abbandonato le sue passate esperienza in Serie Ail rapporto con spallettiil rifiut al Napoli e ha commentato l’attuale Lotta Scudetto in Italia. Di seguito quanto evidenziato dalla nostra redazione.

A fine giornata si conferma a Napoli del ‘tuo’ Spalletti il ​​match tra cartello e Roma.
“Credo che la Roma abbia meritato il pareggio. E stata una partita giocata alla pari dove il Napoli è andato in vantaggio per un rigore un po’ stupidovisto che non credo che Lozano potrebbe far gol da lì, ma nella quale poi la Roma si è ripresa e ha portato a casa il suo punto in maniera meritata”.

La corsa Scudetto del Napoli è compromessa?
Credo che quest’anno potresti davvero vincere lo scudetto. Però adesso ha pareggiato con la Roma, il tutto dopo aver perso tante partite in casa in maniera infelice. Dopo il pareggio con la Roma è più difficile“.

Vincere a Napoli è difficile come una Roma?
Sono due piazze molto simileper piazze talmente passionali dove le aspettative sono enormi e dovresti sognare in silenzio. Servirebbe un maggiore equilibrio. Perché poi la passione è troppo pesante. Poi io ad esempio accettavo le battute e ridevo, ma altri giocatori invece no“.

Koulibaly Alvino
C whiteRoma’s Ghanian Forward Felix Afena (L) combatte per la palla con il difensore senegalese di Napoli Kalidou Koulibaly durante la Serie A italiana di calcio tra SSC Napoli e Roma al Diego Armando Maradona stadio di Napoli il 18 aprile 2022. (Photo by Andreas SOLARO / AFP) (Photo by ANDREAS SOLARO/AFP via Getty Images)

Il rifiuto al Napoli

Nel 2014 preferisti la Roma al Napoli per una domanda meramente economica?
Non solo per una questione economica. Sai come funziona, quando sei molto legato a una piazza ovviamente qualcosa ti condiziona. Parliamoci chiaro, sia Napoli sia Roma sono due piazze bellissime, sono le più importanti a livello di tifo in Italia. Ho pensato fosse più giusto andare alla Roma per Rispetto ai tifosi del Cagliari“.

La domanda Mertens

Al Napoli ha fatto la storia il tuo connazionale Mertens. Si sta discutendo del fatto che meriti o non un ulteriore rinnovo…
Per me uno come lui merita di decidere personale quando andar via da Napoli. Un ragazzo del Belgio arrivato come esterno come riserva di Insigne e che poi si è ottenuto il posto da titolare diventando anche capocannoniere storico… Mertens ha ottenuto tanto rispetto da parte dei tifosi, ed è soprattutto per questo che gli si dovrebbe permettere di continuare a vestire l’azzurro”.

Tra Spalletti, Zielinski e Hamsik

Il centrocampista belga della AS Roma Radja Nainggolan reagisce durante la partita di ritorno dei quarti di finale di UEFA Champions League tra AS Roma e FC Barcelona allo Stadio Olimpico di Roma il 10 aprile 2018. / FOTO AFP / Filippo MONTEFORTE (Il credito fotografico dovrebbe essere FILIPPO MONTEFORTE /AFP tramite Getty Images)

Alla Roma con Spalletti hai vissuto la miglior stagione della tua vita a livello realizzativo giocando praticamente dietro la punta.
Sì, diciamo che Spalletti era abituato a giocare con un trequartista alla Totti, mentre oggi lo fa con Zielinskiche ha molta più qualità di me. Con me era diverso perché in quel caso ero il primo a fare premendo dentro al centravanti. Quell’anno abbiamo registrato il miglior punteggio della Roma in Serie A, quindi male non è andata…“.

In quel periodo ti sei sentito il centrocampista più forte del campionato?
Ho una concordanza importante. Arrivano i giocatori del Cerano Pjanic, Hamsike gli stessi De Rossi e Strootman, che giocavano con me. poi per i gol Hamsik era degno di notafaceva 15 gol a stagione, si inserire meglio di me e batteva anche i rigori. Io con Totti e De Rossi quando li battevo? (cavalcata). Io ho sempre detto di essere un giocatore diverso perché facevo giocare meglio gli altri, lavoro per far uscire il meglio dagli altri. Per me la cosa più importante è sempre la squadra“.

La Vincitrice dello Scudetto

Un bruciapelo. Chi vince lo scudetto in Italia?
Penso quella che ha la pressione di farlo, ossia l’Inter. E la squadra più completa e con la rosa più lunga“.

Leave a Reply

Your email address will not be published.