Serie A, il Cagliari riprende la Salernitana al 99′: salvezza

Dopo il rigore di Verdi, è Altare a ristabilire la parità in pieno recupero: tutto ancora aperto in salvezza chiave

Il delicatissimo scontro per la salvezza dell’Arechi sancisce rimane tutto aperto in chiave salvezza, quando mancano due giornate alla fine: finisce infatti 1-1 tra Salernitana e Cagliari. Al 68′ Verde trasforma il rigoroso concesso per unfallo di Lovato su Kastanos. Quando il +4 dei campani nei confronti dei sardi terzultimi sembra fatto, orare gira in rete il calcio d’angolo di Baselli. Sempre un punto separato Nicola e Agostini.

LA PARTITA
La Salernitana aveva praticamente un piede e mezzo nel campionato di Serie A della stagione quando il cronometro segnava il nono minuto di recupero. In vista del completamento dello straordinario percorso di rimonta, in chiave salvezza, l’inizio del girone di ritorno dovrà essere messo a punto nelle prossime settimane due settimane. Il Cagliari, dai potenziali (e pressoché letale) -4 dalla zona di non retrocessione, rimane ancora a galla. Anche se il calendario di certo non lo agevolerà per effettuare il sorpasso ai theni dei campani quartultimi: a partire dalla prossima sfida contro l’Inter domenica. Al 10′ è buona l’intuizione di Joao Pedro, che di prima intent serve Pavoletti in verticale: Sepe in uscita prima manca il pallone, poi riesce a farlo suo. Il centravanti va poi vicinissimo al vantaggio per i sardi sul corner di Lykogiannis: grande deviazione di testa in torsione e pallone che esce di un niente con un portiere dei padroni di casa che non ci sarebbe mai arrivato. Al 22′ Joao Pedro salta benissimo Gyomber con un dribbling secco ma il successivo sinistro finisce tra le braccia di Sepe. Cagliari decisamente più intraprendente nel primo tempo, ma il risultato non si schioda.

Al di un primo tempo che diventa molto rude nel suo finale, la ripresa non regala particolari emozioni almeno fino al 68′: termine numero pazzesco di Kastanos che entra in area dalla sinistra e cade dopo un contatto (seppur lieve) con Lovato. L’arbitro Di Bello assegna il rigore, trasformato da guadagni. Esplode l’Arechi, così come esplode anche un parapiglia nella zona di riscaldamento del Cagliari. Ne fa le spese Ribery dopo attimi di tensione tra le parti: rosso per lui. Grassi sfiora il pari nel finale con un clamoroso palo colpito. Poi, ultimi due momenti chiave in pieno recupero: prima il Var annulla il penalty concesso agli ospiti (Sepe aveva il possesso del pallone su Lykogiannis) e poi al 99′ ecco arrivare il colpo di testa schiacciato di altari che vale il definitivo 1-1. Tutto ancora da decidere, quindi, negli ultimi 180 minuti di campionato in fondo alla classifica: Sampdoria, Spezia, Salernitana, Cagliari, Genova e Venezia sono ancora tutte in ballo.

LE PAGELLE
Castano 6.5
– Il suo numero poteva rilevarsi determinante per la permanenza (quasi) anticipata in Serie A della Salernitana: messo giù da Lovato, si guadagna il rigore del moeneo 1-0.
6 settembre – Attento, bravo e coraggioso nelle uscite, specialmente in quelle che coinvolgono Pavoletti, regge l’urto iniziale del Cagliari in fase offensive. Può poco sulla rete di Altare.
Gyomber 5.5 – Nel primo tempo viene saltato nettamente da Joao Pedro, che per poco non trova il vantaggio. Migliora la prestazione nel corso del match, ma non basta.
Altari 6:5 – La sua schiacciata aerea all’ultimissimo secondo tiene ancora in piedi un Cagliari che sembrava ormai destinato a un imminente retrocessione in Serie B.
Pavoletti 6 – Protagonista nei primi minuti di gioco, soprattutto quando sfiora il palo con un poderoso stacco aereo su calcio d’angolo di Lykogiannis
lovato 5 – Con tutta la probabilità stava per sancire la retrocessione ufficiosa in Serie B del Cagliari: il fallo da rigore su Kastanos lo commette lui, ma lo “salva” poi Altare.

IL TAVOLO
SALERNITANA-CAGLIARI 1-1
Salernitana (3-5-2):
6 settembre; Gyomber 5,5, Radovanovic 6, Fazio 6; Mazzocchi 6, L. Coulibaly 5.5, Bohinen 6 (15’st Kastanos 6.5), Ederson 6, Ruggeri 6 (35’st Zortea sv); Verdi 6,5 (39’st Perotti sv), Djuric 6 (35’st Bonazzoli sv). A disp.: Belec, Russo, Ribery, Di Tacchio, Obi, Dragusin, Gagliolo, Mikael. Re: Nicola 6
Cagliari (3-5-2): Cragno 6; Ceppitelli 6,5 (34′ Baselli 6), Lovato 5,5 Altare 6,5; Bellanova 6, Deiola 6 (26′ st Gaston Pereiro 6), Grassi 6, Rog 6 (14′ st Marin 5,5), Lykogiannis 6; Joao Pedro 5.5, Pavoletti 6 (26′ st Keita 6). A disp.: Aresti, Radunovic, Carboni, Dalbert, Goldaniga, Walukiewicz, Zappa, Strootman. Re: Agostino 6
arbitrato: Di Bello
Marcatori: 23′ primo rig. Verdi (S), 54° Altare (C)
Ammoniti: Bohinen (S), Pavoletti (C), Cragno (C), Zortea (S), Radovanovic (S), Perotti (S), Gyomber (S)
Espulsi: Ribery per proteste dalla panchina

LE STATISTICHE
• La rete di Giorgio Altare a 98 minuti e 6 secondi è la più tardiva segnata dal Cagliari in Serie A da quando Opta raccoglie questo tipo di dato (dal 2004/05).
• La Salernitana è rimasta imbattuta per sei gare consecutivamente in Serie A per la prima volta nella sua storia. (4V, 2N).
• Nessun pareggio in questo campionato per la Salernitana: la squadra campana non aveva mai pareggiato cosi gare in un singolo campionato (otto sia nella stagione 1947/48 che nel 1998/99).
• Il Cagliari ha pareggiato una gara fuori casa per la prima volta dal febbraio scorso (1-1 contro l’Empoli).
• Da inizio aprile, solo l’Inter (18) ha conquistato più punti della Salernitana in Serie A (14).
• Simone Verdi ha trovato il gol per due gare consecutive nella massima serie per la prima volta da maggio 2018 (con la maglia del Bologna contro Juventus e Chievo Verona).
• Simone Verdi ha realizzato sei gol in questa Serie A: solo una volta il giocatore della Salernitana ha fatto meglio in un singolo campionato (10 reti con il Bologna nel 2017/18).
• Simone Verdi aveva ritrovato il gol su calcio di rigor per la prima volta da febbraio 2019 quando segnò dal dischetto per il Napoli contro la Sampdoria (3-0).
• Prima presenza da titolare per Marko Rog in questo campionato. Dopo 501 giorni, il centrocampista del Cagliari ritrova una maglia da titolare in Serie A. L’ultima presenza dal primo minuto in massima serie era stata contro la Roma il 23 dicembre 2020.
• Il Cagliari non ha trovato il gol nel primo tempo in 26 delle 36 partite disputate in questo campionato, meno solo del Genoa (30) in questa stagione di Serie A.

Leave a Reply

Your email address will not be published.